Player Profile

Alberto Campanile

Nazionalità :ITA
Data di nascita :27/01/1985
Professionista dal :2007

Alberto Campanile nasce a Torino il 27 gennaio 1985. Da dilettante difende i colori azzurri e si impone nel Campionato Ragazzi Match Play (2003)  e nel Campionato Nazionale Foursome (2005) insieme a Matteo Delpodio. Passa professionista alla fine del 2007 dopo aver ottenuto una ‘carta’ per l’Alps Tour alla Qualifying School (49°).

Nel 2008 offre la sua migliore prestazione nell’Omnium of Belgium (17°) e termina 18° nel Lyoness Open, 19° nel Gosser Open, 28° nell’Open International de Haut Poitou, 36° nel Czech Open e 40° nell’AGF Allianz Open. Si classifica 61°  (E 4.101) nella money list, torna alla Qualifying School e riconquista la ‘carta’ con il nono posto. A fine stagione è quinto nel Campionato Omnium. Partecipa a una gara del Challenge Tour (54° nel Margara Platinum Open) e prova a salire nell’European Tour, ma superato lo Stage 1 (21° al CG Bogogno) esce nello Stage 2.

Nel 2009, ancora nell’Alps Tour, conclude per quattro volte tra i “top 25”: nell’Open Le Fonti (12°), nell’UNIQA FinanceLife Open (18°), nel Rapallo Golf Open (22°) e nel Castelvolturno International Open (25°). Raccoglie moneta anche nel Gosser Open (27°), nell’Open International de Normandie (31°), nell’Allianz Open de Strasbourg (36°), nel Masters 13 (34°) e nel Feudo di Asti Open (40°). E’ 52° (E 5.732) nell’ordine di merito. Fuori tour si piazza 31° con Campionato Nazionale Open. Si ferma allo Stage 1 nella Qualifying School dell’European Tour.

Nel 2010 va a premio nel Peugeot Alps d’España (21°),  nell’Acaya Open (34°), nel Le Fonti Open (42°) e nel Masters 13 (48°). Nella money list è 78° con 2.036 euro. Fuori Alps Tour termina 33° nel Campionato PGAI e 48° nel Campionato Open.

La stagione 2011, sempre nell’Alps Tour, non è molto fortunata. Si classifica 23° nello Slovenian Open, 27° nell’Open de St. François, 38° nel Sardinia Golf Open, 49° nel Flory Van Donck Open e 68° nella money list (E 2.006). Riprende la ‘carta’ per il circuito alla Qualifying School (14°). Disputa due gare nell’EPD Tour (47° nell’Auto Hall Open e un taglio), e una in Francia (39° nell’Internationaux de France). Chiude l’anno con il 25° posto nel Campionato Nazionale Open e il 37° nel Campionato PGAI.

Nel 2012 sfiora il successo nel Casino Sanremo Open, dove termina secondo. Fa cassa per la money list, mantenendo la ‘carta’ con il 30° posto (E 7.912) classificandosi 18° nello Slovenian Open, 26° nel Peugeot Alps de Barcelona,  28° nel Dolomiti Open, 30° nel Valle d’Aosta Open e nel Castellon Alps, 36° nell’Open Samanah, 41° nell’Open de Andalucia, 42° nell’Open de St. François Guadalupe e 57° nel Masters 13. Non supera lo Stege 1 alla Qualifying School dell’European Tour e a novembre è 14° nel Campionato Nazionale Open.

Nel 2013 supera due tagli nell’Alps Tour (33° nell’Alps de Andalucia e 38° nel Red Sea Little Venice Open) e perde ancora la ‘carta’ (88° con 859 euro), ma alla Qualifying School (41°) ne riprende una categoria 8. Al Circolo Golf Bogogno non supera lo Stage 1 della Scuola di Qualificazione europea (48°) e conclude la stagione con il 14° posto nel Campionato PGAI e il 31° nel Campionato Nazionale Open.

Nel 2014 partecipa all’Alps Tour dove termina 21° nel Servizitalia Open, 32° nell’Abruzzo Open, 37° nell’Alps de Las Castillas, 40° nel Citadelle Trophy, 41° nel Gosser Open, 43°
nell’Open International de la Mirabelle d’Or e 50° nel Masters 13. Si classifica 59° nella money list e perde la ‘carta’ per il circuito, che non riesce a riprendere alla Qualifying School. Prova anche alla Qualifying School dell’European Tour, ma esce nello Stage 1. Chiude la stagione con il 40° posto nel Campionato PGAI.

Nel 2015 disputa sette tornei nell’Alps Tour, va a premio due volte (44° nel Red Sea El Ein Bay Open e 50° nel Tunisian Open) e perde la ‘carta’ (94° nell’ordine di merito). La riconquista con il 14° posto nella finale della Qualifying School. Prende parte alla Qualifying School dell’European Tour ed esce allo Stage1. Fuori torneo è 14° nel Campionato PGAI e 27° nel Campionato Open. Al’ 42° posto nella money list nazionale.

Nel 2016 prende parte undici gare dell’Alps Tour e supera il taglio cinque volte: 15° Ein Bay Open, 22° Sea Little Venice Open, 33° Open La Pinetina, 37° Alps Costa del Sol, 43° Open Frassanelle. Non basta per mantenere la ‘carta (66° nella money list), ma va a riconquistata alla Qualifying School. E’ 53° nella finale e ottiene la ‘categoria 8’ che gli concedere qualche possibilità in meno di gioco rispetto alla ‘categoria 6’ che offre tempo pieno. Non ha fortuna nella Qualifying School dell’European Tour dove esce nello Stage1. Fuori circuito è 34° nel Campionato Nazionale Open e 37° nel Campionato PGAI. E’ 38° nell’ordine di merito italiano e 20° in quello dell’Italian Pro Tour.

AUTORE BIO: Nicola Montanaro

  • Position
  • Games Played
  • Minutes Played
  • Starts
  • Substitution On
  • Substitution Off
  • 64Passes
  • 78.8%Passing Accuracy
  • 87%Passing Accuracy opp. Half
  • 15Duels Won
  • 22Duels Lost
  • 36%Duels Won (%)
  • 7Aerial Duels Won
  • 6Aerial Duels Lost
  • 51%Aerial Duels Won (%)
  • 7Recoveries
  • 1Tackles Won
  • 0Tackles Lost
  • 100%Tackles Won (%)
  • 5Clearances
  • 3Blocks
  • 1Interceptions
  • 3Penalties Conceded
  • 2Fouls Won
  • 1Fouls Conceded
  • 1Yellow Cards
  • 1Red Cards
  • 3Goals
  • 0Penalty Goals
  • 230Minutes Per Goal
  • 5Total Shots On Target
  • 3Total Shots Off Target
  • 45.6%Shooting Accuracy
  • 3Successful Crosses
  • 2Unsuccessful Crosses
  • 66.8%Successful Crosses (%)
  • 0Assists
  • 4Chances Created
  • 1Penalties Won
  • 3Offsides