Player Profile

Gregory Molteni

Nazionalità :ITA
Data di nascita :3/03/1982
Professionista dal :2003

E’ nato a Como il 3 marzo 1982. Professionista dalla fine del 2003 quando vince la “Carta Nazionale”. Nel 2004 si impone nel Campionato PGAI e si classifica quattro volte tra i “top ten” in tornei dell’Alps Tour: Open Cote d’Armor Bretagne (4°), Memorial Barras (8°), Asolo Open (8°) e Challenge Maroc (9°). Nel 2005 diviene campione Omnium e nell’Aps Tour consegue il sesto posto nell’Open Le Pavoniere e l’8° nell’Open de Normandie.

Nel 2006, ancora nell’Alps Tour, si piazza 3° nell’Open Borla e nell’Open Le Madonie, 6° nell’Open Le Pavoniere, 7° nell’Open de Fez (Alps Tour), 14° nell’Open La Margherita. E’ 20° nell’Open de Madrid (Challenge Tour) e termina sesto nel Campionato Omnium.

Nel 2007 vince il Campionato di Doppio PGAI (con Marco Soffietti) e ottiene il 4° posto nel Campionato PGAI. Buona la sua stagione nell’Alps Tour dove è 2° nell’Open La Margherita, 3° nell’Open CDG, 5° nel Memorial Barras e nel Volturno Open, 6° nell’Open de Bordeaux, 9° nel RGAM Open, 11° nel Trophée Maroc e 13° nel Trophée Prevens.

Nel 2008 disputa alcune gare nel Challenge Tour con 4° posto nel Challenge de España, 5° nel Moroccan Classic, 10° nel Kazakhstan Open e12° nel Piemonte Open. Sull’Alps Tour è 9° nell’Open di Puglia e Basilicata, 14° nel Le Fonti Open e 17° nel Rapallo Open. E’ 4° nel PGAI.

Nel 2009 si classifica secondo nel Campionato PGAI e 13° nel Campionato Open. Gioca nel Challenge dove è quinto nel Piemonte Open, 27° nello Scottish Challenge e 31° nel Roma Golf Open. Sullo stesso circuito nel 2010 conclude in 14ª posizione il Karnten Open e in 21ª nel Telenet Trophy andando complessivamente otto volte a premio.

Nel 2011 gioca sui tre circuiti continentali. Due le apparizioni nell’European Tour dove è 30° nell’Alfred Dunhill Championship in Sudafrica. Nel Challenge Tour disputa nove tornei e si piazza 13° nel Roma Golf Open, 21° nel Challenge de France, 32° nel Telenet Trophy, 37° nel Karnten Open e 55° nel Mugello Tuscany Open. Nell’Alps Tour è 12° nel Le Fonti Open e 22° nel Feudo di Asti Open. Finisce sesto nel Campionato Open e 14° nel Campionato PGAI. Non supera il secondo Stage alla Qualifying School.

Nel 2012 fa attività ridotta. Disputa quattro gare nel Challenge Tour con il 7° posto nell’Open Cote d’Armor Bretagne e nell’Alps Tour si classifica 16° nel Montecchia Open, 17° nel Valle d’Aosta Open e 38° nel Dolomiti Open. Termina terzo nel Campionato Open e nono nel Campionato PGAI.

Nel 2013 manca per un colpo la’carta’ alla Qualifying School del Sunshine Tour, terminando 42° nella finale. Effettua una bella stagione sull’Alps Tour con quattro piazzamenti tra i top ten: secondo nell’Umbria Open, quarto nel Golf Asiago Open, quinto nel Friuli VG Open Grado e ottavo nel Cervino Open. E’ anche 16° nel Peugeot Open e 23° nell’Is Molas Sardinia Open. Effettua qualche gara nel Challenge Tour e va a premio nel Mugello Tuscany Open (51°). Conclude l’anno con l’11ª posizione nel Campionato Open e la 20ª nel Campionato PGAI. Ottiene la ‘carta’ per l’Alps Tour con il 19° posto nella money list. Vince l’ordine di merito dell’Italian Pro Tour. Partecipa alla Qualifying School dell’European Tour, ma si ferma allo Stage 1.

Il suo 2014 è complessivamente buono. Nell’Alps Tour raccoglie quattro top ten e nei 14 tornei esce solo tre volte al taglio. Si classifica quinto nell’Open La Pinetina/Memorial G. Bordoni, sesto nel Masters 13, settimo nel Red Sea El Ein Bay Open e decimo nell’Abruzzo Open, quindi  12° nell’Alps de Las Castillas e nel Servizitalia Open, 15° nel Peugeot Open, 18° nel Red Sea Little Venice Open, 19° nel Citadelle Trophy International, 26° nell’Open International de la Mirabelle d’Or e 28° nell’Alps Tour Colli Berici. Mantiene la ‘carta’ con il 23° posto nell’ordine di merito. Fuori tour è 21° nel Campionato Nazional Open, 34° nel Campionato PGAI e 73° nell’Open d’Italia.

Nel 2015 inizia la stagione con il terzo posto, in coppia con Alessandro Tadini, nel Golfbreaks.com Fourball Championship, e con il terzo individuale nel Kempinski The Dome Pro Am, entrambi tornei della PGA of Europe. Buona la sua annata nell’Alps Tour dove va vicino al successo nell’Israel Masters (2°) e nel Colli Berici Open (3°). Concorrono al 17° posto nell’ordine di merito i seguenti piazzamenti: 11° Tunisian Open, 15° Memorial G. Bordoni, 17° Red Sea El Ein Bay Open, Dreamland Pyramids Open e Abruzzo Open, 19° Red Sea Little Venice Open, 24° Open International de la Mirabelle d’Or e 25° Citadelle Trophy. Partecipa alla Qualifying School dell’European Tour e non supera lo Stage1. Fuori circuito è 27° nel Campionato Open e settimo nel Campionato di Doppio PGAI insieme al padre Pietro. E’ 14° nell’ordine di merito italiano e ottavo in quello dell’Italian Pro Tour.

Nel 2016 disputa dodici tornei nell’Alps Tour superando sette tagli con migliori risultati l’11° posto nel Gosser Open e il 12° nel Castello Tolcinasco Open. Quindi: 17° Alps Costa del Sol; 25° Open de la Mirabelle d’Or e Grand Final by Axa; 27° Open La Pinetina e Citadelle Trophy. Mantiene la ‘carta’ con la 49ª piazza nella money list. Nell’Italian Pro Tour si classifica ottavo nel Campionato PGAI e 32° nel Campionato Nazionale Open. Partecipa al Golfbreaks.com Fourball Championship (circuito PGAs of Europe) terminando nono insieme ad Alessandro Tadini. Prova a salire nell’European Tour, ma alla Qualifying School supera lo stage 1 (5°), poi di ferma allo Stage 2. E’ 28° nell’ordine di merito italiano e 12° in quello dell’Italian Pro Tour.

Nel 2017 gioca sull’Alps Tour. Disputa 11 tornei, supera il taglio in cinque e ottiene due ottimi risultati nel Gosser Open (3°) e nel Miglianico Open (4°). Si piazza bene anche nell’Open La Pinetina (11°) e va a premio nel Cervino Open (26°) e nell’Alps Tour Grand Final (39). Mantiene la ‘carta’ per l’Alps Tour con il 35° posto nell’ordine di merito Partecipa al Campionato Nazionale Open (20°), al Campionato PGAI (out al taglio) e termina nono nell’Aegean Airlines Pro Am, nel circuito PGA of Europe. Alla Qualifying Scholl dell’European Tour esce nello Stage 1. Si classifica 28° nella money list italiana e nono in quella dell’Italian Pro Tour.

AUTORE BIO: Nicola Montanaro

  • Position
  • Games Played
  • Minutes Played
  • Starts
  • Substitution On
  • Substitution Off
  • Passes
  • Passing Accuracy
  • Passing Accuracy opp. Half
  • Duels Won
  • Duels Lost
  • Duels Won (%)
  • Aerial Duels Won
  • Aerial Duels Lost
  • Aerial Duels Won (%)
  • Recoveries
  • Tackles Won
  • Tackles Lost
  • Tackles Won (%)
  • Clearances
  • Blocks
  • Interceptions
  • Penalties Conceded
  • Fouls Won
  • Fouls Conceded
  • Yellow Cards
  • Red Cards
  • Goals
  • Penalty Goals
  • Minutes Per Goal
  • Total Shots On Target
  • Total Shots Off Target
  • Shooting Accuracy
  • Successful Crosses
  • Unsuccessful Crosses
  • Successful Crosses (%)
  • Assists
  • Chances Created
  • Penalties Won
  • Offsides