Player Profile

Marco Bernardini

Nazionalità :ITA
Data di nascita :6/05/1978
Professionista dal :1998

Marco Bernardini è nato a Roma il 6 maggio 1978 ed è figlio del pro Roberto Bernardini. Da dilettante vince il Campionato Foursome (con Andrea Maestroni) nel 1997 e il tricolore medal nel 1998. Nel 1996 è finalista nel Campionato Dilettanti Match Play. Passa al professionismo nel 1998, anno in cui si impone nella “carta nazionale”.

Nel 1999 vince il Campionato PGAI e il Campionato di Doppio PGAI (con il fratello Luca) e termina 3° nel Campionato Omnium. Nel Challenge Tour giunge 20° nell’Austrian Open e nel Tour Championship e 23° nello Slovenian Open.

Nel 2000 ottiene il suo unico successo nel Challenge Tour al BMW Russian Open e si piazza 9° nel Rolex Trophy, 18° nell’Open des Volcans, 21° nel Danish Open, 22° nel Finnish Masters e 23° nel Cuba Grand Final. E’ 15° ordine di merito del Challenge Tour. Fuori circuito: 10° nel Campionato PGAI.

Nella stagione successiva frequenta l’European Tour dove conclude  tre volte in media graduatoria (23°nel  Qatar Masters e nell’English Open, 33° nell’Alfred  Dunhill Championship).

Nel 2002 torna nel Challenge Tour (5° Luxembourg Open, 7° Montecchia/Pga/Terme Open, 13° Open des Volcans, 23° Tessali Open e Aa St. Omer Open) e ottiene il secondo posto nel Salsomaggiore Open (Alps Tour) e il 7° nel Campionato PGAI.

Nel 2003 vince l’Open Cassa di Rispamio di Firenze (Alps Tour) ed è 5° nel Campionato PGAI. Nel Challenge Tour  finisce 19° nell’Abierto de Guatemala, 24° nel Galera Pokal Challenge, 26° nel Northen Ireland Masters e  27° nel St. Omer Open.

Nel 2004 conquista il secondo titolo nell’Alps Tour nell’Asolo Open ed è 3° nel Trophée Maroc. Coglie anche buoni piazzamenti nel Challenge Tour (8° Sharm El Sheikh Open, 15° Galeria Kaufhof Pokal Challenge), nel Campionato PGAI (6°) e nel Campionato Omnium (12°).

Nel 2005 perde la carta dell’European Tour in cui disputa 15 tornei poi negli anni seguenti gioca con meno continuità. Nel 2006 si classifica 14° nel Tessali/Metaponto Open e 25° nel Parco di Monza Challenge (Challenge Tour). Nel 2007 partecipa ad alcuni eventi dell’Alps Tour (8° RGAM Open, 9° Open La Margherita, 13°Open CGD Developpment, 31° Gosser Open).

Torna alla ribalta nel 2008 vincendo il Campionato Open. Termina 14° nel Campionato PGAI e nell’Alps Tour è 3° nel Volturno Open, 9° nell’Open di Puglia e Basilicata, 16°nel  Lyoness Open e 17° nel  Rapallo Open. L’attività è comunque sempre ridotta. Nel 2009 conclude all’8° posto il Campionato Open e nell’Alps Tour offre buone prestazione nel Gosser Open (7°), nell’Open Le Fonti (12°) e nel Voltuno Open (17°). Nel 2010 è quasi sempre fermo poi a fine stagione partecipa al Campionato Open (5°) e con il 10° posto alla Qualifying School di Riva dei Tessali prende la ‘carta’ per l’Alps Tour con l’intenzione di giocare con maggior continuità.

All’inizio del 2011 è 12° Peugeot Tour de Valencia, la prima gara del circuito. Successivamente è 3° nel Le Fonti Open, 7° nel Dolomiti Open, 8° nello Slovenian Open, 16° nello Zoate Open, 22° nel Sardinia Open, 31° nel Peugeot Tour de Lerma, 37° nel Feudo di Asti Open. E’ 24° nell’ordine di merito dell’Alps Tour. Vince il Campionato Maestri PGAI e si classifica 10° nel Campionato PGAI.

Nel 2012 svolge poca attività e termina 18° nel Campionato Open.

Nel 2013 disputa tre gare con buon profitto: è secondo nel Campionato Maestri PGAI, ottavo nel PGAI Championship e 15° nel Campionato Nazionale Open.

Nel 2014 ottiene due buoni piazzamenti a fine stagione con il quarto posto nel Campionato Open e il sesto nel Campionato PGAI. Partecipa a sette gare dell’Alps Tour e va a premio
nell’Asiago Open (16°), nell’Open La Pinetina/Memorial Bordoni (17°), nell’Alps Tour Colli Berici (19°), nel Servizitalia Open (26°) e nell’Open de St. François (39°). Nella Qualifying School dell’European Tour non supera lo Stage 1, mentre conquista una ‘carta’ categoria 8 alla Qualifying School dell’Alps Tour.

Nel 2015 vince il Campionato di Doppio della PGA Italiana in coppia con Alessandro Trillini e termina 15° nel Campionato Nazionale Open. Partecipa a nove gare dell’Als Tour e va a premio solamente nel Dreamland Pyramids Open (15°) e nel Memorial G. Bordoni (42°). Perde la ‘carta’ per il circuito (97° nell’ordine di merito), ma la riconquista di ‘categoria 8” con il 50° posto alla Qualifying School. Nel circuito PGA of Europe si classifica secondo nella BlackSeaRama Pro Am. In 45ª posizione nella money list nazionale e in 25ª in quella dell’Italian Pro Tour.

Nel 2016 non svolge praticamente attività. Si classifica settimo con il suo team nella Tuscany Golf Pro-Am (circuito PGA of Europe) e decimo, in coppia con Alessandro Trillini, nel Campionato di Doppio PGAI.

AUTORE BIO: Nicola Montanaro

  • Position
  • 1998Games Played
  • Minutes Played
  • Starts
  • Substitution On
  • Substitution Off
  • Passes
  • Passing Accuracy
  • Passing Accuracy opp. Half
  • Duels Won
  • Duels Lost
  • Duels Won (%)
  • Aerial Duels Won
  • Aerial Duels Lost
  • Aerial Duels Won (%)
  • Recoveries
  • Tackles Won
  • Tackles Lost
  • Tackles Won (%)
  • Clearances
  • Blocks
  • Interceptions
  • Penalties Conceded
  • Fouls Won
  • Fouls Conceded
  • Yellow Cards
  • Red Cards
  • Goals
  • Penalty Goals
  • Minutes Per Goal
  • Total Shots On Target
  • Total Shots Off Target
  • Shooting Accuracy
  • Successful Crosses
  • Unsuccessful Crosses
  • Successful Crosses (%)
  • Assists
  • Chances Created
  • Penalties Won
  • Offsides